fbpx

Tag: etnafiere

CAMBIOVITA EXPO CHIUDE CON “L’ODE AL PANI CUNZATU”, UNA DELLE PIU’ SUCCULENTI TRADIZIONI SICILIANE  

 

revelli-sorbello-mirabella - scuderi

AD ETNAFIERE UN VERO TRIONFO DI CONSENSI PER L’EXPO  DEL SANO VIVERE CHE PROMETTE FUTURE  EDIZIONI SEMPRE PIU’ BIO E SOSTENIBILI

CamBIOvita Expo ad Etnafiere chiude in bellezza o per meglio dire in bontà, con una vera e propria festa a tema sempre e solo green, dove il protagonista è stato il pane, la tuma, le acciughe, l’olio siciliano, insomma il PANI CUNZATU, una delle più succulenti tradizioni siciliane.

Il bilancio complessivo è stato più che positivo della tre giorni siciliana dedicata ai corretti stili di vita organizzata dalla Expo di Barbara Mirabella, in collaborazione con CDO Sicilia Orientale e con la fattiva partecipazione dell’Ass.ne provinciale Cuochi Etnei presieduta da Seby Sorbello e dalla FIC, Federazione Italiana Cuochi.

Nutrire il nostro corpo in maniera consapevole e salutare. Abitare e costruire ecosostenibile. Viaggiare per scoprire una Sicilia ancora in gran parte green, organizzare eventi bio ed eco, vivere in armonia con la natura, indossare abiti ecologici, scoprire le innumerevoli eccellenze dell’enogastronomia regionale … tutto il mondo del vivere sano e naturale è stato interpretato ed esplorato nel centro fieristico di Etnapolis.

“Un pubblico curioso alla ricerca di informazioni – ha dichiarato Barbara Mirabella –  ha passeggiato fra gli stand, ha respirato i profumi, gli odori, la bellezza dei prodotti naturali, ha stretto le mani ai produttori; un successo  l’Aria benessere dedicata ai massaggi e delle discipline olistiche; i percorsi di degustazione di olio, vino e birra, i buoni gelati e le granite siciliane, i visitatori si sono lasciati catturare dai cooking show a tema con chef giunti appositamente da tutta Italia; il pubblico si è altresì lasciato trasportare dal “sapere” dei nostri illustri ospiti che hanno dato vita a convegni di grande interesse scientifico, si sono tenuti dibattiti anche accesi come quello sulla canapa, i suoi usi a tavola, nell’edilizia e anche terapeutici, oppure  il ruolo della GDO per lo sviluppo del comparto agroalimentare del biologico siciliano; un grande focus del MIPAAF ha messo in luce la grande realtà dell’Acquacoltura e Molluschicoltura biologica. Tantissimi i bambini, uomini e donne del domani, hanno appreso giocando, a rispettare e curare il pianeta, nei percorsi didattici dell’Assessorato Regionale al Turismo che ha fatto scoprire ai tanti siciliani intervenuti gli straordinari percorsi di un turismo sostenibile. Siamo molto soddisfatti –  conclude – perché reputiamo di aver superato in qualità la prima edizione e non vediamo l’ora di mettere insieme i temi della terza dei quali abbiamo già stilato un programma con le nuove importanti partnership strette con le associazioni di categoria, l’università e gli imprenditori della Fiera”.

 L’ultima giornata di CamBIOvita non poteva cominciare meglio: dopo momenti di yoga e meditazione via con il contest “Il Panino camBIOvita perfetto”. 5 concorrenti si sono sfidati sul più fast dei pasti dinanzi il pubblico del colorato biopalco San’è – show di camBIOvita al cospetto del grane Alex Revelli Sorini, mattatore dei cooking show, celebre volto Rai, gastrosofo, docente universitario e … grande promotore del panino gourmet italiano, il più fast del cibo che pure può essere sano se gli ingredienti sono di qualità.

“Sono assolutamente felice di poter  constatare finalmente un processo di cambiamento che ha una notevole rilevanza per la nostra terra – ha dichiarato il presidente di Compagnia delle Opere, Salvatore Abate.  Siamo la regione che produce il 50% dei prodotti bio che vengono distribuiti sul territorio nazionale. CamBIOvita ha permesso di mettere in evidenza il mondo ecosostenibile supportato a vario titolo da tutte le nostre imprese. L’argomento è di importanza vitale per il nostro territorio ed investe tutti i settori produttivi  da quello agricolo a quello edilizio, e ancora il turismo, il meccanico e molto altro. Per questo motivo, l’esperienza di CamBIOvita – conclude – sarà un’esperienza che ripeteremo, ancora di più, e sempre meglio”.

In quest’ottica, il dono di una piccola quantità di lievito madre offerta dal guru dei panificatori italiani, il messinese Tommaso Cannata, è stata una iniziativa significativa e simbolica dell’importanza della cura, della crescita, del rinnovamento, della bontà, della naturalità delle “cose” di questa vita.

 

 

 

Please follow and like us:

Da noi a CamBiovita Km 0 e Orto bio fanno rima con Acli Terra!

Scopri il ricchissimo programma tutto “al Naturale” di Acliterra a CamBiovita!

Programma Attività Acli Terra Catania 

A cura del Presidente  Dott.Sebastiano Di Stefano

Venerdì 

Degustazione Prodotti a Km0, 10:00 – 13:00

Degustazione Prodotti a Km0, 16:30, 20:00

GRE_8977

 

Sabato

10:00 – 13:00

Degustazione Prodotti a Km0, 16:00 -18:00

Laboratori 

Favole e fagioli – L’Orto in bottiglia, 18:00 -20:00

Laboratori

I colori della Natura

L’Orto in bottiglia

GRE_8978

 

Domenica 

10:00 – 11:30

Laboratori

L’Orto in Bottiglia, 11:30 -12:30

Laboratori

Mani in pasta , 16:00 -18:00

Laboratori 

L’Orto in bottiglia , 18:00 -20:00

Laboratori

I colori della Natura

Mani in pasta

Please follow and like us:

SICILIA, ISOLA DI RISORSE PER IL TURISMO SOSTENIBILE

GRE_8769

A CAMBIOVITA EXPO L’ASSESSORATO REGIONALE AL TURISMO PROMUOVE I “CAMMINI” PIU’ SUGGESTIVI DI SICILIA

Il turismo sostenibile è una delle strade necessarie per salvaguardare l’ambiente e le biodiversità. E’ un tema centrale di camBIOvita. Sono sempre di più i turisti che vogliono rispettare l’ambiente anche quando sono in vacanza, conoscendo il paesaggio e i territori anche in maniera slow.

L’Assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo, sta facendo un grande lavoro su questo e l’assessore, Anthony Barbagallo, ha scelto l’Expo del Sano Vivere di Etnafiere per promuovere  i percorsi naturalistici, quelli religiosi, storico culturali dei luoghi più suggestivi di Sicilia.

Il tema del turismo sostenibile è stato trattato anche nell’ambito del Convegno  “SICILIA –  ISOLA DI RISORSE PER IL TURISMO SOSTENIBILE” durante il quale ospiti illustri, giornalisti ed esperti del settore hanno dibattuto della grande opportunità di sviluppo dei “Mille turismi” che solo una terra unica come la Sicilia può offrire.

Visitando lo stand della Regione, ad Etnafiere, è possibile avere la panoramica di tutti  gli eventi e gli straordinari itinerari fruibili al cittadino tra cui stanno spopolando i Cammini, come  “MAGNA VIA FRANCIGENA”. La via che collega Agrigento a Palermo, da sempre in Sicilia è una direttrice importante di movimento per uomini, animali e cose. Ha permesso sin dall’età arcaica, di collegare le sponde del Mediterraneo a quelle del Tirreno facendo sì che il Sud potesse respirare l’aria del Nord e le sue contaminazioni culturali.
Dai coloni Greci provenienti dalle isole dell’Egeo che vennero nel VII sec. a fondare le poleis siceliote e si confrontarono e scontrarono con le genti fenicie che occupavano la cuspide occidentale dell’isola, ai Romani che, una volta presa Akragas risalirono questa via per conquistare Panormus, costruendo una rete a maglie ordinate di statio e mansio, punti costruiti a distanze precise che permettevano di cambiare cavalli, rifocillarsi o dormire, rimasti attivi fino al IV sec. d.C.

Ciò che si vedra’ non sono solo sentieri tra i campi e i vari centri urbani. Sono l’eredità lasciataci da queste genti, sono le Regie Trazzere che alla fine del XIX secolo i Borboni catalogarono e disegnarono nei loro Regi Catasti. Tutto questo miscuglio è ciò che incontreremo. Quello che ci fa ancora dire: “Siciliani semu, un populu chi canta in allegria; ‘nta lu sangu avemu la forza dill’antichi cavaleri, Nurmanni, Greci, Arabi e Spagnoli, chi sta Sicilia vosiru vantari…”.

 

 

 

 

Please follow and like us:

Originalità e tradizione sicula: il connubio perfetto delle ricette di Chef Torrisi!

altro piatto chef torrisi

 

Due ricette succulente tutte da gustare, preparate dalle sapienti mani dello chef Peppe Torrisi del ristorante Talè di Piedimonte Etneo!

Come un risotto di grano antico siciliano “Timilia” con asparagi e spuma di formaggio talé.

Ingredienti per 4 persone:

  • Timilia perlata gr. 200,
  • asparagi 300 gr.,
  • 1 cipollotto,
  • formaggio di capra girgentana “talé” 100 gr.,
  • latte 50 gr. ,
  • panna 50 gr.,
  • fiori di borragine,
  • burro q.b.
  • sale e pepe.

 

Procedimento

 

Pulire gli asparagi e separare il gambo dalle punte.

Con i gambi degli asparagi prepareremo la crema per mantecare il risotto, useremo invece le cime, appena sbollentate, a guarnizione del piatto.

Per la spuma di formaggio, bollire latte e panna insieme, tagliare a cubetti il formaggio e passare il tutto al mixer. Inserire dentro il sifone e usare la spuma prodotta  come  decorazione.

Procedere alla cottura della timilia come un normale risotto per circa 30’, mantecare con burro, crema di asparagi, una manciata di parmigiano reggiano, olio evo, sale e pepe.chef peppe torrisi

 

 

 

 

 

Insalatina “Bio” di Timilia perlata con favette novelle, piselli, pomodori datterini, olive nocellara e finocchietto selvatico  con gazpacho siciliano.

 

Ingredienti per 4 persone:

 

  • Timilia perlata gr. 200,
  • fave 50 gr.,
  • piselli 50 gr. ,
  • pomodorini datterini 200 gr.,
  • 1 cipollotto,
  • finocchietto selvatico,
  • olive nocellara,
  • olio evo,
  • sale e pepe,
  • origano,
  • cetrangolo,
  • fiori eduli misti.

 

Procedimento

Bollire la timilia perlata per circa 30’. Pulire tutta la verdura, tagliare pomodorini e olive a brunoise, le favette, se piccole, da lasciare intere, i piselli sbollentati. Condire tutti i prodotti insieme come una insalatina.

A parte, passare al frullatore i pomodori precedentemente spellati, unire il cetrangolo, il cipollotto e l’origano, olio evo e il succo di mezzo limone. Passare al mixer e poi al setaccio.

Comporre il piatto mettendo alla base il gazpacho siciliano e adagiando nel centro l’insalatina, decorare con fiori eduli, finocchietto selvatico e foglie di basilico.

 

 

 

Please follow and like us:

L’Anello di zucchina della chef Rita Russotto

image

Gustiamoci la ricetta della chef del Ristorante “Satra” di Scicli

Gli ingredienti 

 

Zucchina

Grano decorticato

Melanzana

Peperoni
Pan grattato

Farina 00

Prezzemolo

Aglio

Limone

Gambero rosso

Nocciole

Pepe nero

Olio evo

 

Procedimento

 

Tagliare le zucchine per la lunghezza, di spessore  2 millimetri

Creare degli anelli sovrapponendo

le fette una sull’altra , immergere nella pastella che avremo fatto in precedenza con la farina 00 e subito dopo nel pangrattato e impanare per bene , mettere da parte

Lessare il grano che avremo lasciato in ammollo per almeno 6 ore, in acqua  bollente salata e lessare per 45 minuti circa

Infornare le melanzane fino a cottura ultimata e scucchiaiare prendendo la polpa e la faremo saltare con un filo d’olio è un po d’aglio, mettere da parte

Fare una dadolata di peperoni e saltare con olio e sale fino a cottura ultimata mettere da parte

Sgusciate i gamberi e mettere al fresco

Tostare le nocciole e frullarle in acqua, lasciare in infusione per 4 pere filtrare

Composizione del piatto

Friggere in olio  abbondante di arachide fino a doratura , mettere al centro del piatto fondo l’anello di zucchina e riempire con il grano lesso , gambero rosso, zeste di limone, pepe nero ed un filo di olio evo

Mettere sopra la purea di melanzana e di seguito la dadolata di peperoni e alla fine andremo a versare il latte di nocciole.

 

 

 

Please follow and like us:

Il Pane Cunzatu 2.0 sicilianissimo protagonista della cucina di CamBiovita!

Il Pane è di tutti ed è per tutti, per questo a CamBiovita grande protagonista di quest’anno sarà il Pane Cunzatu 2.0, realizzato dallo straordinario  guru dei panificatori italiani, Tommaso Cannata, insieme a Giuseppe Martinez, attento panificatore con una competenza che si tramanda da generazioni e con il celebre Panificio San Giuseppe. Presente anche AIC Sicilia con una degustazione di pani per celiaci.

Tommaso Cannata, durante la sua performance, impasterà il suo lievito madre e dopo averlo rinnovato, lo spezzetterà e farà delle piccole porzioni di circa 50 gr donandole ai presenti e spiegando loro come possono mantenerlo in vita a casa, così da utilizzarlo per gli impasti che vorranno realizzare . Inoltre con la sua farina di grano antico siciliano in una piccola “maidda” di legno impasterà il lievito di pasta madre, che dal Cannata è stato chiamato TURI, in onore al padre Salvatore ed al figlio che portalo stesso nome del nonno, e fa parte della famiglia Cannata da tre generazioni. Pane amore e … è un’azienda che la famiglia Cannata fonda nel 2009, da tradizioni familiari di panificazione presenti da oltre quarant’anni nel settore.Pane amore e...

Dopo una produzione iniziale di pane di alta qualità, nata da impasti a lievitazione naturale e con lievito madre, l’azienda si è specializzata nella creazione di pani con antichi grani siciliani, attraverso la sperimentazione di miscele di frumenti omogenei provenienti da moliture differenti, esclusivamente siciliane, e di miscele di frumenti eterogenei.

Preliminarmente ci si è specializzati nella scelta dei frumenti da utilizzare, anche mediante la partecipazione a progetti europei (Pancrescente) e successivamente nella scelta delle pezzature più opportune rispetto ai frumenti scelti per la produzione.

A oggi la produzione si è focalizzata su panificazione di timilia, perciasacchi, margherito, russello, senatore cappelli,  biancolilla, pane da cereali (segale, avena, orzo con aggiunta di curcuma, farro, grano saraceno), nonché biscotti e affini caratterizzati da aggiunte di miele, zucchero integrale di canna e cereali vari (semi di zucca, di girasole, di lino, frutti rossi di bosco, uva sultanina, etc).

La storia del Panificio Martinez inizia ufficialmente nel 1950, ma è già nel periodo della Grande Guerra che i tre fratelli Giuseppe, Rosario, Filippo e il cognato Paolo intraprendono l’attività della panificazione, dando il via ad una dinastia di panettieri fortemente presenti nel territorio trapanese.panettiere martinez

Una tradizione e competenza che si tramanda di generazione in generazione: la storia continua con Rosario che si trasferisce a Paceco e con Andrea che prosegue l’attività di panificazione nel trapanese fino alla fine degli anni ’80.

Agli inizi degli anni ’90, il figlio Giuseppe rileva l’azienda di famiglia e con la moglie Lalla inizia una bellissima avventura… di pane, farine e grani.
Giuseppe, attento panificatore, sceglie di materie prime di alta qualità, preferendo farine e prodotti locali, lavorando in special modo il grano duro siciliano, studiando e avvalendosi dell’esperienza del padre sul lievito madre, le paste acide e sui cicli di lievitazione, improntando la sua azienda su una panificazione più sana e genuina.

Negli ultimi anni inizia il percorso “I pani della salute” alla riscoperta dei cereali (farro, saraceno, avena, miglio, segale, orzo, mais ecc.) e dei grani antichi siciliani (Tumminia, Perciasacchi, Russello, Cappelli, Bidì, Margherito, ecc.) moliti a pietra integri. Ora la sua azienda è leader nel settore della panificazione territoriale e non solo, ha ottenuto moltissimi riconoscimenti locali, nazionali ed internazionali, promuovendo il pane e i prodotti d’eccellenza della nostra terra.panificio san giuseppe

 

 

Please follow and like us:

Viene a fare la tua diagnosi della Longevità a CamBiovita!

logo italia longeva 2
COMUNICATO
STAMPA

Italia Longeva a Catania con CamBIOvita

12 -13 -14 maggio per tutti i catanesi la “diagnosi della longevità” sarà disponibile gratuitamente a CamBIOvita

Italia Longeva, network scientifico sull’invecchiamento istituito dal Ministero della Salute, la Regione Marche e l’IRCCS INRCA, propone dei “longevity check-up” gratuiti nell’ambito di “‘CamBIOvita’, la fiera dedicata al ‘sano vivere’ in programma il 12,13 e 14 maggio a Catania presso Etnafiere dalle ore 10 alle ore 21.

Catania, 11 maggio 2017 – Un vero e proprio “test della longevità”, effettuato a partire dalla misurazione della pressione arteriosa, dell’indice di massa corporea (BMI), del colesterolo e della glicemia, finalizzato a comunicare a ciascun visitatore una strategia personalizzata per “vivere cent’anni”. È il servizio che sarà offerto gratuitamente da Italia Longeva all’interno della fiera del ‘sano vivere’ di Catania, CamBIOvita, al via da domani fino a domenica presso Etnafiere.martines

“L’Angolo della Longevità” è il nome dello stand all’interno del quale si potranno ricevere i “longevity check-up” da parte di un team di geriatri della Fondazione Policlinico Universitario Gemelli – Università Cattolica del Sacro Cuore, guidati dal professor Francesco Landi e da sempre attivi nell’identificazione dei fattori correlati all’invecchiamento in salute. Al test, della durata complessiva di circa 10-15 minuti, con una prima parte di anamnesi e di rilevazione dei parametri selezionati, si affiancherà un’attività informativa e divulgativa sulle buone pratiche di vita per “conquistare la longevità”.

Il segreto della longevità verrà dunque svelato attraverso alcune indicazioni del medico riguardo le buone abitudini di vita, l’alimentazione e l’attività fisica, per contrastare fattori di rischio quali sovrappeso, pressione alta e colesterolo, principali nemici di una vita lunga e in buona salute.

La longevità è una conquista personale – dichiara il professor Roberto Bernabei, presidente di Italia Longeva – fatta di corrette abitudini di vita e di attenzione al proprio stato di salute e all’alimentazione. La genetica incide soltanto per il 20 – 25% sulla speranza di vita di ciascuno di noi: il resto è rimesso al nostro impegno. È importante ricordare che sono sette i parametri di salute cardiovascolare alla base di una vita lunga e in salute: astensione dal fumo, regolare esercizio fisico, dieta equilibrata con adeguato apporto di frutta e verdura, lotta al sovrappeso, colesterolo sotto controllo e attenzione alla pressione arteriosa e alla glicemia”.

La mission di Italia Longeva è diffondere conoscenze e best practice, per favorire un invecchiamento attivo e in buona salute, ma anche consolidare la centralità degli anziani nelle politiche di sviluppo, dare risposta alle le crescenti esigenze di protezione della terza età e rendere l’anziano protagonista della vita sociale.

pressione cantante

 

Sul sito internet ItaliaLongeva.it è possibile scaricare l’invito omaggio per partecipare all’evento.

 

Per ulteriori informazioni:


Andreina De Pascali                                              

Cell. 339 8916204

andreina.depascali@italialongeva.it

 

 

 

Marco Giorgetti
Cell. 335 277223
m.giorgetti@vrelations.it

 

Ilaria Bottiglieri

Tel. 06.6788870

i.bottiglieri@vrelations.it

 

Please follow and like us:

CAMBIOVITA: Domani, venerdì 12 maggio, ore 10.00, inaugurazione  

 

1

Il fitto programma eventi collaterali della giornata inaugurale

Manca davvero poco  a CamBIOvita,  l’Expo del sano vivere in programma ad Etnafiere, il centro fieristico di Etnapolis, da domani, venerdì 12 fino a domenica 14 Maggio.

Organizzato dalla Expo di Barbara Mirabella con CDO Sicilia Orientale, la nuova edizione di CamBIOvita si preannuncia imperdibile per qualità dei contenuti, prestigio degli ospiti e qualità delle aziende appartenenti al mondo della sana alimentazione, salute e  benessere, turismo green, ambiente e bioedilizia.

Numeroso il parterre del taglio del nastro. Al fianco degli organizzatori ci sarà Marco Columbro, il noto attore e presentatore, è da anni uno dei portavoce del biologico del nostro Paese, nonché produttore di prodotti naturali e sostenitore di una dieta sana. Confermati anche: il Sottosegretario di Stato Giuseppe Castiglione del MIPAAF, Dipartimento della Pesca Marittima e dell’Acquacoltura del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali; Anthony Barbagallo, ass.re al Turismo della Regione Sicilia; Salvo Pogliese, europarlamentare, Vincenzo Tumminello e Daniela Marino rispettivamente presidente e direttore del Convention Bureau siciliano e Giovanni Selvaggi, presidente di Confagricoltura Catania.

(DETTAGLI DEL PROGRAMMA DI DOMANI – VENERDI’ 12 MAGGIO in allegato)

Fittissimo il programma di eventi collaterali sin dai primi istanti successivi la cerimonia inaugurale arricchita da un sano e gustoso aperitivo bio offerto da Sanè e preparato dal “trio delle meraviglie” Seby Sorbello, Pietro D’Agostino, Alfio Visalli.

Mentre  i consulenti del brand sportivo green  Virgin Active coinvolgeranno il pubblico nelle sue lezioni, via via sempre diverse tutte da scoprire, scatteranno i primi convegni:

  • “Sicilia –  isola di risorse per il turismo sostenibile” con lo speciale coinvolgimento dell’Assessorato al Turismo che ha scelto camBIOvita per promuovere i “Cammini” dei percorsi naturalistici ed enogastronomici dei luoghi più suggestivi di Sicilia.
  • “Differenziata: un sistema virtuoso senza infrastrutture”, è il titolo del Convegno che vedrà la presentazione delle case history  di alcuni dei Comuni virtuosi di Sicilia.
  • Architettura e Bioarchitettura in primo piano con il convegno  su “Nuove frontiere del design in Sicilia”, previsti 2 cfp per gli architetti partecipanti.
  • Il medico non è un dispensatore di farmaci ma il primo  promotore dei corretti stili di vita che, abbinati alla prevenzione, aiutano il paziente a condurre una vita che va nella direzione di una vita sana. Se ne parlerà nell’altro grande appuntamento, la Tavola Rotonda “Cambio vita – prevenzione e corretti stili di vita” organizzata in collaborazione con l’OMCeO di Catania, che vedrà la partecipazione del presidente Prof. Massimo Buscema e del Prof. Francesco Landi, Professore Associato Fondazione  Universitario A. Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore-  Consulente Scientifico Italia Longeva.
  • Altro tema, sempre al centro del dibattito nazionale, i grani antichi, se ne parlerà a camBIOvita, anche dal punto di vista dell’Associazione Italiana Celiachia, sempre venerdì: “Grani antichi moliti a pietra e legumi: alimenti ideali della dieta mediterranea per una sana alimentazione”. Dalla teoria alla pratica con una eccezionale degustazione di granita di lupino e panini di grani antichi.

 

Altra grande presenza a CamBIOvita  il MIPAAF , dipartimento della pesca e direzione generale della pesca marittima e dell’acquacoltura che promuoverà nel proprio stand la diffusione di maggiori conoscenze e informazioni sull’acquacoltura sostenibile (metodologie, procedure, controlli, ecc.), per concretizzare il punto di forza sui prodotti sostenibili dell’acquacoltura legato al controllo e alla sicurezza dal punto di vista igienico-sanitario. All’interno dello spazio sarà possibile degustare le eccellenze del pescato con cooking show.

E mentre Gioacchino Bonsignore di Canale 5 –  Mediaset presenzierà con la sua consueta preparazione e professionalità i cooking show promossi dall’Ass.ne Cuochi Etnei e dalla Federazione Italiana Cuochi, sul palco di camBIOvita impazzeranno ricette e ingredienti. Saranno continui i cooking sul palco, venerdì, con gli chef, Elio Russo, Salvo Samperi, Orazio Torrisi, che non si limiteranno a cucinare un piatto buono e bello ma cercheranno di lanciare dei messaggi di salute e benessere mediante consigli, segreti di cottura e preparazione sulla sana alimentazione, tra i primi dettami di un sano vivere.

Sul palco, al fianco degli chef, “il gastrosofo d’Italia, Alex Revelli Sorini, docente universitario, giornalista, autore di saggi storici sull’alimentazione, che accompagnerà il pubblico in un  percorso di conoscenza e consapevolezza dei valori nutrizionali dei prodotti proponendo la cosiddetta “dieta gastrosofica”. Chi se non lui, sempre Alex Revelli Sorini, sarà  il conduttore del Contest “Panino CamBIOvita perfetto”, in programma domenica 14 maggio già in over quota a livello di iscrizioni. Lo attendono sul palco 5 concorrenti agguerritissimi che ambiscono già ad essere pubblicati sul suo seguitissimo blog “Panino perfetto”.

Grande novità di quest’anno, l’Area Benessere. Tante le iniziative e le discipline olistiche in prova all’interno. Sempre domani il primo importante appuntamento sarà una MASTERCLASS con una lezione esclusiva di Eugenio Cresseri (grazie a PuraVida) il guru italiano dell’ osteopatia applicata, bioenergetica, riflessologia plantare e European Pilates Teacher.

E’ ancora possibile scaricare l’invito omaggio tramite il link: http://www.cambiovitaexpo.com/invito/

 

 

Please follow and like us:

“Safety food” la tematica cardine dell’ordine dei chimici a CamBiovita!

Vincenzo Nicolì

L’ordine dei Chimici è  lieto di essere stato coinvolto come partner di una manifestazione fieristica e di partecipare attivamente, attraverso il proprio contributo tecnico. Sicuramente la chimica sta dando un forte impulso al “CambioVita”, ovvero, ad una nuovo stile di vita, ad un viver sano, un vivere in modo consapevole ed ecosostenibile.

Per parecchi anni la Chimica è stata demonizzata come una scienza cattiva e distruttiva, creando attorno ad essa una certa chemofobia. La chimica, invece, deve essere vista oggi come quella scienza che è a sostegno della salute e del benessere, a sostegno dell’ambiente, a supporto dell’innovazione tecnologica ed industriale ai fini del miglioramento della qualità della vita e del benessere dell’uomo.

Basti pensare a come la chimica  contribuisce al “safety food”, ossia alla sicurezza alimentare, intervenendo sulla filiera agroalimentare attraverso i controlli di qualità degli alimenti, il controllo della materia prima, il controllo dei processi di trasformazione e confezionamento, il controllo del packaging e la certificazione di qualità di un prodotto. Quindi, l’analisi chimica e microbiologica, sono oggi gli unici gli strumenti che permettono di garantire con il massimo rigore, che ciò che mangiamo, ciò che è stato introdotto sul mercato e nella nostra dieta quotidiana, non presenta rischi per la salute del consumatore.

 

dott. chim. Vincenzo Nicolì

Vice-presidente ordine Interprovinciale dei Chimici di Palermo

 

Please follow and like us:

La Pasta che profuma di Sicilia a CamBiovita con Chef Fanny!

fanny

La pasta “Chef Fanny selezioni”, prodotta con semola di grano duro integrale siciliano delle colline di Caltagirone e farina di carruba degli altopiani Iblei, è unica nel suo genere! Prodotta artigianalmente, ripercorrendo le orme delle antiche ricette della tradizione culinaria della Sicilia Sud Orientale.

Vieni a scoprire anche la pasta di Grano Antico e di Grano Siciliano!

 

Please follow and like us: